Dimensioni e continuità aziendale, due aspetti che possono rappresentare una debolezza per le aziende a proprietà familiare del settore e su cui è necessario porre l’attenzione. Lo spunto per approfondire questa tematica è stato la presentazione, all’ultimo
Vinitaly, dei dati dell’Osservatorio AUB (AidAF, UniCredit e Università Bocconi) che ha messo sotto la lente di ingrandimento
le aziende familiari del settore vitivinicolo con un fatturato superiore ai 10 milioni di euro: 94 aziende che rappresentano
il 42% del fatturato del settore.

Leggi l’articolo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *