Pasquale Mottura e la figlia Barbara sono entrati a poca distanza l’uno dall’altra nell’azienda di famiglia.
Perché non c’è un tempo prestabilito per la successione e i percorsi possono essere i più diversi. E soprattutto perché la famiglia non è un dogma: se si matura solo all’interno di essa, si rischia di restare legati al concetto del “si è sempre fatto così” e di immobilizzare l’azienda. Leggi l’articolo Di padre in figlia

Comments are closed.