Dopo 10 anni Jal Group tornerà a non perdere cassa, un obiettivo importante, chiave del nuovo piano industriale
del leader europeo delle calzature di sicurezza. Jal Group ha attraversato un decennio molto complesso complici un forte indebitamento, le crisi finanziarie ed economiche di questi anni e anche errori di gestione non sanati con decisione.
E quello che ha iniziato a fare Daniele Ondeggia, quando il fondo di private equity Progressio Sgr – che ha acquisito il gruppo nel luglio 2010 lo ha incaricato di avviare un vero e proprio turnaround

L’Impresa giugno 2013

L’intervista  è stata realizzata nell’aprile 2013 e niente nella documentazione analizzata faceva supporre che fosse vicina la liquidazione dell’azienda. Le difficoltà non sono state nascoste ma era stato sottolineato un piano di ristrutturazione che dopo pochi mesi ha dimostrato di non avere  basi abbastanza solide. In particolare, non è andata in porto la forte riduzione dei 4000 dipendenti in Tunisia. Secondo Tunis Afrique Presse (Tunis) a luglio ci sono state manifestazioni da parte dei lavoratori e nello stesso mese è stato effettuato un sequestro cautelativo da parte del tribunale di Biserta a garanzia di  12 milioni di dinari. (5.500.000 di euro)

Nel luglio 2013 Jal Group inviava questa comunicazione ai fornitori:

Con la presente lettera ci preme informarvi sull’avanzamento delle azioni in corso volte a sostenere
le nostre future relazioni commerciali.
Con delibera iscritta al Registro delle imprese in data 23/7/2013 la società JAL GROUP ITALIA
s.r.l è stata posta in liquidazione volontaria.
In data 25/07/2013 è stata depositata presso il Tribunale di Verbania, istanza di pre concordato ex
art. 161, 6° comma lf.
La finalità principale correlata alla presentazione della domanda prenotativa è quella di permettere
alla nostra azienda di valutare e mettere a punto piani e proposte per la ristrutturazione ed il rilancio
della JAL Group.

 

 

 

2 Comments

  • Fabrizio Della Valentina scrive:

    Non so quando sia stata rilasciata questa intervista, ma se è veramente di giugno 2013 temo sia stata tristemente smentita dai fatti.

    La Jal Group dopo anni di navigazione a vista è purtroppo destinata ad una ben misera fine, da prima azienda in Europa alla liquidazione e non certo per colpa del mercato, ma per scelte manageriali errate.

    Un contraddittorio nelle interviste sarebbe auspicabile, ma in Italia temo proprio non esista.

  • Fabrizio Della Valentina scrive:

    Il Gruppo Jal è stato messo in liquidazione nel mese di Luglio 2013, esattamente un mese dopo questa sconcertante intervista Sarebbe interessante una replica del Sig. Ondeggia per sapere cosa non ha funzionato o cosa puo’ aver provocato un tale cambiamento in un solo mese.

    Basterebbe anche una piccola precisazione in calce all’articolo, per completezza d’informazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *