Storie di mamma… 2012

1 luglio 2012

La scorsa settimana è iniziata una serie di annunci di P&G (il nuovo marchio con cui si propone la vecchia Procter&Gamble) si intitolano Storie di mamme e hanno anche un sito dedicato www.storiedimamme.it. Nella storia di sabato scorso la mamma in questione si svegliava alle 7 di sabato, per avere un po’ di tempo per sé. Fin qui nulla di strano,  farà forse una corsetta al parco o un po’ di yoga, o forse, che so, la ceretta, una maschera di bellezza. E invece no! La nostra mammina moderna farà la polvere! Felice del nuovo panno che cattura acari, pollini e allergenti, terribili nemici dell’igiene che la povera colf (!) durante la settimana non e’ stata capace di eliminare. La lettura di questo edificante pezzo mi ha stranito (per non parlare del momento in cui si accenna ai vestiti del marito da dribblare…). E’ un testo pensato per creare una identificazione con questa giovane e moderna mamma lavoratrice e onestamente l’ho trovato peggio di tante pubblicità scollacciate, in cui la donna viene considerata solo un richiamo sessuale. Qui la cura della casa viene prima della cura di sé, il marito è legittimato a essere disordinato e a dormire beato. E quel tempo tutto per sé, così rivoluzionario, torna a essere in funzione di una banalità sconcertante. Le storie continuano, quella di oggi è meno drammatica, vediamo le prossime.

1 Comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *